AMUNDI SGR LANCIA DUE FONDI PIR

AMUNDI SGR LANCIA DUE FONDI PIR

Milano, Italia,

Due fondi a disposizione della clientela interessata ai PIR, Amundi Valore Italia PIR – già sottoscrivibile – e Amundi Dividendo Italia, classe P – sottoscrivibile dal 18 aprile.

Amundi SGR amplia la propria offerta di fondi comuni d’investimento, attraverso due distinti prodotti, per consentire alla clientela di investire nel rilancio dell’economia italiana e partecipare al suo sviluppo, beneficiando inoltre dei vantaggi fiscali previsti dalla normativa istitutiva dei PIR.

Amundi Valore Italia PIR, disponibile dal 29 marzo in classe P (con la SGR che agisce in qualità di sostituto d’imposta) e classe B (con il collocatore che agisce in qualità di sostituto d’imposta), è un fondo diversificato con un budget di rischio predefinito il cui portafoglio di titoli obbligazionari e azionari si focalizza sulle emissioni di imprese italiane anche small e mid cap.

Amundi Dividendo Italia, è un pre-esistente fondo azionario a distribuzione dei proventi focalizzato sull’Italia che dal 18 aprile sarà a tutti gli effetti “PIR compliant” e consentirà dunque di accedere ai benefici della normativa istitutiva dei PIR in classe P (con la SGR che agisce in qualità di sostituto d’imposta) e classe B (il ruolo di sostituto d’imposta potrà essere rivestito dal collocatore).

Alessandro Varaldo, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Amundi SGR così commenta l’offerta PIR di Amundi SGR: “le finalità perseguite dal legislatore attraverso l’istituzione dei PIR sono chiare e condivisibili. Era necessario stabilire un legame virtuoso tra esigenze di investimento della liquidità dei risparmiatori e esigenze di finanziamento delle imprese italiane di piccole e medie dimensioni, meritevoli di credito, che non accedono al mercato dei capitali o riescono ad accedere solo in parte al finanziamento bancario. I benefici fiscali concessi ai risparmiatori, vincolati ad un investimento di medio/lungo periodo, favoriscono l’investimento della liquidità nell’economia reale e aiutano il cliente a ottimizzare l’orizzonte temporale coerentemente alla natura dell’investimento. Il fondo Amundi Valore Italia PIR investe circa il 70% del patrimonio in obbligazioni e la restante parte in azioni (circa il 30%) e materie prime (in misura residuale). Per quanti intendono investire principalmente in azioni delle aziende italiane è possibile sottoscrivere il fondo PIR compliant Amundi Dividendo Italia, disponibile anche nella nuova classe P. Il fondo comune, oltre a gestire in maniera ottimale e diversificata gli investimenti, ha l’indubbio vantaggio di applicare in modo efficiente l’agevolazione fiscale prevista per i PIR.  Amundi, in qualità di leader europeo del risparmio gestito, mette così a frutto in Italia l’esperienza pluriennale maturata in Francia nella gestione di piani di investimento a fiscalità agevolata ”.

I fondi PIR di Amundi SGR possono essere sottoscritti presso il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia.

Quotato in borsa da novembre 2015, Amundi è il più importante asset manager europeo per masse gestite (cd. AUM)*, con oltre 1.000 miliardi di euro in gestione a livello mondiale. Con sede a Parigi e sei centri di gestione operanti nelle principali piazze finanziarie internazionali, Amundi ha conquistato la fiducia dei propri clienti grazie alle competenze approfondite nella ricerca e all’esperienza di mercato. Amundi è il partner di fiducia di 100 milioni di clienti privati, di 1.000 clienti istituzionali e di 1.000 distributori in oltre 30 paesi, per i quali sviluppa prodotti e servizi innovativi e performanti, adatti alle loro esigenze e ai loro specifici profili di rischio.

Il gruppo Amundi è presente in Italia con Amundi SGR, uno tra i principali operatori esteri nel risparmio gestito italiano, e Amundi RE Italia SGR. Con 45,8 miliardi di euro di asset in gestione in Italia, Amundi offre un servizio completo di gestione professionale del risparmio in grado di soddisfare le esigenze di investimento di ogni tipologia di cliente, privato o istituzionale.

Per ulteriori informazioni o per trovare il team Amundi più vicino visita il sito www.amundi.com.

Dati riferiti al perimetro di Amundi al 31 dicembre 2016 - (*) Il maggiore asset manager europeo per totale di masse in gestione (AUM) – Fonte IPE “Top 400 asset managers” pubblicato in giugno 2016 e basato sugli AUM a dicembre 2015. Tutti gli AUM sono stati ricalcolati da Amundi escludendo gli asset manager con capogruppo al di fuori dell’Europa continentale.

Questo documento è rivolto esclusivamente ai giornalisti e ai professionisti del settore dei media. Le informazioni in esso contenute sono state fornite unicamente allo scopo di offrire una overview ai giornalisti e ai professionisti del settore, e qualsiasi uso essi ne facciano, che sia anche esclusivamente per contenuti editoriali indipendenti, Amundi non se ne assume alcuna responsabilità.

Contatto
File allegato
download.success
Unfortunately, it seems that we had a small technical problem. Can you try your luck again?
A proposito di Amundi

A proposito di Amundi

Primo asset manager europeo fra i primi 10 operatori a livello mondiale[1], Amundi propone ai suoi 100 milioni di clienti - privati, istituzionali e corporate - una gamma completa di soluzioni di risparmio e di investimento in gestione attiva e passiva, in asset tradizionali o reali.

Grazie alle sei piattaforme di gestione internazionali[2], alle capacità di ricerca finanziaria ed extra-finanziaria ed all’impegno di lunga data nell’investimento responsabile, Amundi è un nome di riferimento nel settore dell’asset management.

I clienti di Amundi possono contare sulle competenze e sulla consulenza di 5.400 professionisti in 35 paesi. Controllata del gruppo Crédit Agricole, Amundi è quotata in Borsa e gestisce oggi AUM di quasi 1.900 miliardi di euro[3].

Amundi, un partner di fiducia che lavora ogni giorno nell’interesse dei suoi clienti e della società

www.amundi.com    

 

Footnotes

 

  1. Fonte: IPE “Top 500 Asset Managers” pubblicato a giugno 2022, sulla base delle masse in gestione al 31/12/2021
  2. Boston, Dublino, Londra, Milano, Parigi e Tokyo
  3. Dati Amundi, compreso Lyxor, al 30/09/2022

Una domanda specifica? Una curiosità? Contattaci!

Siti web amundi