Nomine

Nomine

Milano, Italia,

Amundi annuncia la nomina di Vincent Mortier a Chief Investment Officer di Amundi, con effetto immediato. Succede a Pascal Blanqué, nominato Presidente del neo costituito Amundi Institute.

Milano, 16 febbraio 2022 – Amundi annuncia la nomina di Vincent Mortier a Chief Investment Officer di Amundi, con effetto immediato. Succede a Pascal Blanqué, nominato Presidente del neo costituito Amundi Institute.

Matteo Germano è stato nominato Deputy Chief Investment Officer di Amundi.

Le precedenti responsabilità di Matteo per quanto riguarda la piattaforma di investimento Multi-Asset saranno suddivise come segue:

John O’Toole è stato nominato Head of Multi-Asset Investment Solutions, Francesco Sandrini è stato nominato Head of Multi-Asset Strategies.

Vincent Mortier, CIO del Gruppo e membro del Comitato di Direzione Generale e del Comitato Esecutivo di Amundi

Vincent ha ricoperto la carica di Group Deputy CIO di Amundi dal 2015. È membro del Comitato di Direzione Generale, del Comitato Esecutivo e di diversi organi di supervisione.

Nella sua veste di Deputy CIO, Vincent ha contribuito in modo significativo a porre i fattori ESG saldamente al centro del processo di investimento nelle diverse piattaforme di investimento a gestione attiva di Amundi e alla creazione di un solido dispositivo di gestione del rischio. Rivestendo anche il ruolo di Supervisore delle attività del Gruppo in Asia (Giappone escluso), è anche molto coinvolto nello sviluppo del business di Amundi in questa regione, e ha svolto un ruolo chiave in particolare nella costituzione della joint venture con Bank of China.

È entrato in Amundi da Société Générale CIB, dove ha ricoperto diverse posizioni nell'ambito dei derivati azionari fino al ruolo di Chief Financial Officer della divisione Global Banking and Investor Solutions, a partire dal 2012. È entrato nel dipartimento strategico del Gruppo Société Générale nel 2004, dove è stato responsabile della supervisione di SG CIB e di diversi paesi dell'Europa centrale e orientale. Nel 2007 è diventato Chief of Staff dell'Amministratore Delegato di SG CIB. Ha iniziato la sua carriera presso Société Générale nel 1996 come revisore interno.

Vincent ha conseguito un MBA presso la ESCP Europe Business School.

Matteo Germano, Deputy CIO del Gruppo e membro del Comitato di Direzione Generale e del Comitato Esecutivo di Amundi

Matteo ha ricoperto le cariche di Global Head of Multi-Asset di Amundi e di Chief Investment Officer per l’Italia dal 2017. È membro del Comitato di Direzione Generale, del Comitato Esecutivo e di diversi organi di supervisione.

Matteo è a capo della piattaforma Multi-Asset di Amundi che gestisce 297[1] miliardi di euro attraverso un'ampia gamma di strategie di investimento, compresi anche asset allocation, selezione di fondi e titoli. La piattaforma offre inoltre una serie di servizi di consulenza tra cui l’asset liability management, l'asset allocation overlay, la manager selection e la gestione fiduciaria. In precedenza è stato Head of Global Research & Multi Asset Portfolio Management presso Pioneer Investments, prima di diventare Head of Global Investment Solutions dal 2008 al 2017. Matteo è entrato a far parte del Gruppo UniCredit nel 1996 ricoprendo diversi ruoli nella Ricerca, passando in seguito alla divisione di Asset Management per guidare i team di Ricerca Fondamentale e Quantitativa prima di assumere la responsabilità delle strategie Multi-Asset. Matteo ha iniziato la sua carriera in Eurispes, un istituto britannico per la ricerca sociale ed economica e in Furman Selz.

Matteo ha conseguito la laurea in Economia presso l’Università di Genova e ha completato un Master of Scienze in Finanza presso l’Università di Londra.

John O’Toole, Head of Multi-Asset Investment Solutions di Amundi

John ha ricoperto il ruolo di Global Head of Multi-Asset Fund Solutions di Amundi dal 2010. È entrato in Amundi (precedentemente Pioneer Investments) nel 2005 in qualità di Global Head of Fund Research & Manager Selection.

Prima del suo ingresso in Amundi, John è stato senior portfolio manager per 5 anni presso il family office IKANO con sede in Lussemburgo.

In precedenza ha lavorato come portfolio manager nel reddito fisso e solutions structurer presso Coutts Private Bank a Londra, e come portfolio manager nel reddito fisso presso Legal & General Investment Management. John ha iniziato la sua carriera a Londra come trader presso Barclays Global Treasury, prima di divenire tesoriere aziendale presso Legal & General Group Treasury.

John è certificato CFA, laureato presso il Trinity College di Dublino con un master in Economia e Commercio, e Boston University School of Management, USA.

Francesco Sandrini, Head of Multi-Asset strategies, Amundi

Francesco supervisiona l’expertise Multi-Asset Balanced, Income e Real Return di Amundi dal 2017. Dal 2012 è stato Head of Multi Asset Security Solutions, gestendo le soluzioni flessibili bilanciate, income e assicurative. In precedenza ha lavorato a Monaco guidando il team europeo di Institutional Portfolio Management. Nel 2001 ha lavorato presso la sede di Dublino di Pioneer Investments e dal 2002 al 2008 ha ricoperto il ruolo di responsabile del team di Financial Engineering. Francesco è entrato in Amundi (precedentemente Pioneer Investments) nel 1998.

Francesco si è laureato in Economia all’Università di Bologna e ha conseguito un master in Economia all’Università Bocconi di Milano (1998). Nel 2009 ha inoltre conseguito un PhD in Banking and Finance presso l’University College di Dublino.

Footnotes

 

  1. ^ [1] Dati Amundi al 31/12/2021

Il presente documento è rivolto esclusivamente ai giornalisti e agli operatori qualificati dei media.

Il presente documento ha finalità informative e non è diretto a investitori né alle “US Person” così come definite nel U.S. «Regulation S» della Securities and Exchange Commission.  Esso non costituisce in alcun modo, né deve essere inteso come, una raccomandazione di investimento, un’offerta di acquisto o vendita di strumenti finanziari, una proposta contrattuale o un documento promozionale e pertanto ne è vietata qualsiasi diffusione al pubblico. Il presente documento non può essere utilizzato per lo svolgimento di attività pubblicitaria. Eventuali dati riferiti a performance passate non sono un indicatore attendibile di performance attuali o future.  Il presente documento non può essere riprodotto, distribuito a terzi o pubblicato, in tutto o in parte, senza la preventiva autorizzazione di Amundi. Si declina qualsiasi responsabilità in caso di qualsivoglia perdita, diretta o indiretta, derivante dall’affidamento alle opinioni o dall’uso delle informazioni ivi contenute.  Investire comporta dei rischi. Leggere la documentazione relativa allo strumento finanziario oggetto dell'operazione, la cui sussistenza è disposta dalla applicabile normativa di legge e regolamentare tempo per tempo vigente.

Le informazioni contenute nel presente documento sono ritenute accurate alla data della sua redazione e possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso. Qualunque riproduzione, totale o parziale, del presente documento richiede la preventiva autorizzazione scritta di Amundi.

File allegato
download.success
Unfortunately, it seems that we had a small technical problem. Can you try your luck again?
A proposito di Amundi

A proposito di Amundi

Primo asset manager europeo fra i primi 10 operatori a livello mondiale[1], Amundi propone ai suoi 100 milioni di clienti - privati, istituzionali e corporate - una gamma completa di soluzioni di risparmio e di investimento in gestione attiva e passiva, in asset tradizionali o reali.

Grazie alle sei piattaforme di gestione internazionali[2], alle capacità di ricerca finanziaria ed extra-finanziaria ed all’impegno di lunga data nell’investimento responsabile, Amundi è un nome di riferimento nel settore dell’asset management.

I clienti di Amundi possono contare sulle competenze e sulla consulenza di 5.300 professionisti in 35 paesi. Controllata del gruppo Crédit Agricole, Amundi è quotata in Borsa e gestisce oggi AUM per oltre 2.000 miliardi di euro[3].

Amundi, un partner di fiducia che lavora ogni giorno nell’interesse dei suoi clienti e della società

www.amundi.com    

Footnotes

 

  1. Fonte: IPE “Top 500 Asset Managers” pubblicato a giugno 2021, sulla base delle masse in gestione al 31/12/2020
  2. Boston, Dublino, Londra, Milano, Parigi e Tokyo
  3. Dati Amundi, compreso Lyxor, al 31/03/2022

Una domanda specifica? Una curiosità? Contattaci!

Siti web amundi